Associazione culturale e di rievocazione storica Gallica

Home

Chi siamo

Attivita'

Articoli

Eventi

Links

Conttataci

 

 La società celtica

La struttura sociale celtica e' molto complessa ed articolata.

In passato un analisi storica superficiale ha bollato i popoli celtici come "barbari" e disorganizzati  in quanto non riuniti in una o piu' nazioni.

Successivamente ci si e' invece resi conto che  i celti avevano un tessuto  molto articolato, complesso ed ordinato.

La piu' piccola cellula sociale conosciuta era il fine o Clan ,la famiglia nel senso piu' esteso del termine, comprendente anche tutti  gli antenati e  che poteva raggruppare in se' gia' migliaia di persone.

Il Clan o fine era la cellula base di un tuath, un popolo, una tribu' che occupava in media un teritorio pari a 50 km .

In generale presso i celti non esistevano classi sociali rigide ed invalicabili,possiamo pero' ,per comodita', dividere la societa' in tre gruppi fondamentali.

I druidi,sacerdoti e saggi, uomini colti;i guerrieri ,che si occupavano di mantenere l'ordine sociale e gli allevatori , contadini e gli artigiani ,i produttori di beni per tutti.

Questa ripartizione della societa' rispecchia una ripartizione di valori e di energie ,ogni classe rappresenta un ideale: i druidi rappresentavano la conoscenza e la saggezza, i guerrieri la forza ed il potere  e i produttori l'amore e la creativita'.Ogni classe sociale  era espressione  di una di queste qualità e aveva miti , modi di vestire e regole da seguire che erano consone alle loro funzioni divine.

I guerrieri ad esempio dovevano uniformarsi al "rtà" l'ordine morale cosmico e rituale e dovevano iimmedesimarsi in esso ed incarnarlo  fino a divenire essi stessi il supremo ordine delle cose, solo in questo modo essi potevano difenderlo e farlo rispettare appieno.

I druidi  ,che assolvevano alla funzione  regale o sacerdotale  dovevano acquisire conoscenze  ed evolvere il loro sapere in continuazione ma anche  effettuarte  un lungo percorso spirituale di cambiamento e trasformazione per accedere ai piani piu' alti dello spirito solo cosi' potevano servire il sapere ed il sacro.

Gli artigiani infine ,che rappresentavano la produttivita' ma anche l'amore trovavano la piena espressione del proprio ruolo attraverso la creatività non solo nel senso di originalita' ma anche in quello letterale di "essere abili a creare".

I druidi avevano ulteriori suddivisioni nella loro classe dettate sia dalle funzioni specifiche da loro assolte sia dal livello di conoscenza ed evoluzione spirituale conseguita.

Vi erano i bardi, coloro che usavano la musica ed il canto per apprendere e diffondere il sapere,per incantare, istruire ,guarire.poi vi erano i vati, coloro che avevano acquisito la capacita' di comunicare con i mondi suoperiori, di ascoltare i messaggi nascosti della natura  e attrabverso di essi di predire il futuro ed infine vi erano i druidi di ordine elevato ,coloro che, a seguito del livello di evoluzione spirituale raggiunto, erano in grado di viaggiare tra i mondi e acquisire saperi di ordine superiore.

Inoltre i druidi erano chiamati a svolgere molte funzioni che oggi definiremmo di ordine sociale ,come amministrare la giustizia nei "tribunali", svolgere la professione medica  e cosi' via.

Ovviamente questa e' una semplificazione del reale ordine sociale celtico, una sorta di introduzione a cui faremo presto seguire un analisi piu' dettagliata delle varie classi e delle loro funzioni, nonchè della loro storia.

 

 

 

Progetto di rievocazione storica Germanica di cui fa parte anche il Nemeton Ruis

 

 

 

 

News:  Le mummie di Acy-Romance

 

 

News:

L' utilzzo della frombola

 

 

 

 

 

 

 

  

Associazione culturale Nemeton Ruis Popolo del Sambuco - Sede legale: Cinisello Balsamo (Mi) CAP: 20092 - Via XXV aprile, 235 - C.F. 94601920153