Articolo in  Pag. 1-2--4-5-6 -7-8-9-10-11

Comunque va aggiunto che non sempre gli indoeuropei utilizzavano l’inumazione per i loro morti, hanno spesso abbracciato l’usanza dell’incenerimento, questo perché se gli Dei sono in cielo e lo spirito va da loro, il fuoco può aiutare a raggiungerli salendo su così come fa il fumo.

In questo altalenare fra cremazione e inumazione vi sono anche tracce di una via di mezzo, ovvero il corpo veniva cremato e le ceneri riposte in urne a forma di casa e poi seppellite.

Un altro fattore comune a diverse popolazioni di origine indoeuropea è il fatto che l’anima non passa immediatamente da un mondo all’altro, ma passa un certo periodo di tempo in cui il defunto deve compire il tragitto tra i due mondi, tragitto non privo di ostacoli, uno su tutti l’acqua, da cui deriva la figura di Caronte. 

Si è detto che gli indoeuropei ed i popoli da loro discesi fossero abili guerrieri che avevano in gran conto sentimenti come l’onore, la fedeltà ecc., tutti fattori che farebbero dedurre che si trattasse di popolazioni fondate su una società di tipo patriarcale, però solo questi fattori non basterebbero a stabilire ciò, anche in questo caso ci viene incontro l’archeologia linguistica, la quale è riuscita a risalire a termini indicanti i vari membri della famiglia.

La scoperta più sensazionale è che tali vocaboli sono numerosi, vi sono termini indicanti il padre, la madre, i nonni, i figli sia maschi che femmine, zii, nipoti, suocero, suocera e nuora, tutte terminologie che si sono tramandate nella nostra lingua.

Per indicare il padre si usava il termine pater, questo però valeva per gli adulti, infatti la terminologia indoeuropea è talmente ricca da avere un termine per padre ad uso dei bambini, ovvero atta o tata, mentre per madre il termine adulto è mater, che per bambini diventa mà, spesso riferito in modo duplice col termine màma.

Per figlia si desume che il termine originale sia dhug(h)eter, figlio è sunus, fratello è bhrater, sorella è swesor, nonno awos ecc.

Non starò a fare tutto l’elenco in quanto sterminato, mi limiterò a dire che questi termini hanno una particolare caratteristica, sono riferiti tutti ai parenti del marito.